Guadalajara


Si dice che Guadalajara, soprannominata “la città delle rose” sia la città più messicana del paese, dove il vecchio e il nuovo convivono armoniosamente in una dimensione umana e piacevole.
Il tranquillo centro storico è ricco di parchi e piccole piazze, ornate da murales rivoluzionari di José Clemente Orozco e movimentato da un’ampia popolazione studentesca.
Molte tradizioni tipicamente messicane sono nate a Guadalajara: la musica dei Mariachi, la danza dei cappelli, i sombrero e il rodeo messicano. Durante i fine settimana gli abili cavalieri “charros” eseguono eleganti numeri di acrobazie equestri che farebbero invidia a ogni cowboy!
E’ la seconda città più grande del Messico e possiede molte delle qualità positive di Messico City (una vivace cultura locale, bei musei e gallerie d'arte, un'eccitante vita notturna e ottimi alberghi e ristoranti) ma è esente dai problemi che affliggono la capitale.
Guadalajara è una città luminosa, moderna, ben organizzata e non inquinata che offre al visitatore molti luoghi interessanti e un'infinità di cose da fare.
I suoi abitanti sono famosi per la gioia con cui affrontano la vita e per trasmettere questa euforia, contagiando chiunque.
Il clima primaverile presente tutto l’anno permette di passeggiare tra rose dalla fioritura lussureggiante, parchi, piazze e grandi viali alberati.
Nella Plaza Tapatiá, il teatro Degollado offre rappresentazioni del Balletto folkloristico, programmi operistici e concerti sinfonici e nella Plazuela de los Mariachis i gruppi di musicisti suonano a ogni ora del giorno e della notte.
Si può visitare l’Instituto Cultural Cabañas, un bel palazzo coloniale con 23 cortili, Patrimonio dell’Umanità, l’edificio coloniale più grande delle Americhe e la cattedrale con la cupola in mattoni gialli che, a seguito di vari terremoti, ha subito diversi cambiamenti di stile, divenendo gotica, moresca, barocca e, poi, neoclassica.