San Miguel de Allende

Nascosta tra le colline dell’altopiano messicano, San Miguel de Allende è una delle più movimentate e affascinanti città del paese.
Questa perla è parte del vecchio mondo: vi è una totale assenza di semafori, parcheggi, luci al neon e tutta la città pare non essere sfiorata da alcuna influenza di modernità.
San Miguel de Allende è stata dichiarata monumento nazionale nel 1926: non è consentito costruire alcun edificio che non sia in stile coloniale ed è una delle località più pittoresche del Messico.
Vanta una nomea di fama internazionale quale centro artistico e intellettuale ed una vasta percentuale degli abitanti sono stranieri, studenti, artisti e pensionati che sono venuti a visitare e, incantati dalla sua bellezza, hanno fatto di San Miguel de Allende la loro casa.
Nelle sue vivaci stradine ci sono innumerevoli gallerie, negozi di antiquariato, boutiques ed una ricca scelta di oggetti di artigianato locali.
La città si presenta al visitatore con stradine ciottolate che si snodano tra le colline, edifici coloniali originali e giardini pittoreschi protetti da cancelli in ferro battuto. La cattedrale in stile gotico sovrasta la piazza della cittadina e si dice che fu progettata da un architetto/muratore indio che realizzò il disegno ispirandosi a vecchie incisioni e cartoline delle cattedrali gotiche europee.