Oaxaca


Lo stato di Oaxaca è uno dei segreti meglio conservati del Messico e fino all’inizio degli anni ‘80 quasi privo di turismo.
Rappresenta, in realtà, un’importante tappa per una visione più approfondita del paese, per le sue straordinarie ricchezze storiche, architettoniche, naturalistiche e culturali.

La regione è stretta in una morsa tra la Sierra Madre Occidental e quella Oriental. Grazie anche a quest’isolamento geografico il tradizionalismo è presente nella vita quotidiana degli abitanti: molti Oaxaqueños seguono tuttora riti pre-cristiani e credono nei Nuhales, stregoni che possono assumere varie forme.

Oaxaca fu la culla di due importanti civiltà precolombiane: la zapoteca e la mixteca che, nonostante la colonizzazione, riuscirono a preservare la propria cultura e la lingua, custodendole gelosamente e tramandandole di generazione in generazione.
I loro antenati costruirono grandi centri cerimoniali, il più famoso Monte Albán, situato alle porte della città di Oaxaca.
Il sito, unito alla città, è Patrimonio dell’UNESCO.

La splendida città di Oaxaca fu fondata nel 1529, ed è tra le città coloniali meglio conservate del paese.
Pur essendo una città commerciale e industrializzata emana un fascino particolare grazie alla ricca mescolanza di culture e tradizioni dei suoi abitanti, ai suoi interessanti edifici storici e al clima perennemente primaverile.

Di giorno lo Zócalo, la piazza centrale della città, si anima di gente: i zapotechi, mixtechi e molti altri gruppi etnici si riuniscono per vendere splendidi esempi di artigianato locale nel coloratissimo mercato. La sera, invece, si tengono spesso spettacoli liberi di danze e musica tradizionali.


Le feste nello stato di Oaxaca sono spettacolari: anche il villaggio più piccolo celebra il suo patrono con una festa gioiosa, rumorosa e coloratissima, ove sono presenti assolutamente tutti, da nonni a nipoti fino a notte fonda.
I partecipanti, a secondo della loro etnia, indossano abiti tradizionali, maschere, copricapi in piume e suonano trombe stonate e tamburi, gridano di gioia, cantano e ballano.
I visitatori che avranno la fortuna di parteciparvi vivranno un’esperienza indimenticabile!
Le bellezze di Oaxaca non si limitano alla città, i villaggi e i siti archeologici: sulla costa sono presenti destinazioni balneari di fama mondiale come la Bahia di Huatulco, raro esempio di costa Pacifica con calette protette e balenabili, e quella non meno famosa di Puerto Escondido, tranquilla cittadina e paradiso per i surfisti.